Lo specchio antico

di Anna Fraddosio Commenta

Oggi continuerò, come promesso ieri, a parlarvi del potere che ha uno specchio, specialmente se antico. A proposito volevo parlarvi di una storia che lessi tempo fa di una donna che aveva acquistato da un negozio di antiquariato un vecchio specchio, dove gli avevano spiegato che lo specchio apparteneva a una nobile famiglia del’800, che era stato tramandato di generazioni in generazioni fino a quel momento, in cui l’attuale famiglia l’aveva dato perché non piaceva ed era stufa di avere una cosa cosi “vecchia”. La donna se ne innamorò all’istante, era un bellissimo specchio dalle rifiniture curate nei minimi dettagli un pezzo antico che nessuno possedeva.

Un giorno mentre passava d’avanti allo specchio si accorse che c’era un immagine, che non era lei, di una donna bellissima del’800, che sorrideva allo specchio pettinandosi una lunga chioma, ovviamente questa era solo un immagine del passato infatti durò un attimo. La donna spaventandosi, riportò lo specchio al negozio di antiquariato dove l’aveva acquistato, ma il commesso le disse che non poteva riprenderselo perché ormai l’aveva comprato e non poteva rimborsarlo ne cambiarlo con un altro.

La donna afflitta se l’ho riprese sperando che non capitasse più, per mesi non successe nulla, ma un giorno mentre si specchiava tranquilla, apparve una donna anziana, ma vestita con abiti moderni, che la fissava e la scrutava con occhi increduli, come se vedesse un miraggio, la donna corse a coprire lo specchio con un lenzuolo e di corsa, per la seconda volta lo riportò al negozio ma questa volta, non voleva essere rimborsata, voleva solo disfarsene.
Così fu, non si sa chi fu il proprietario “sfortunato” che lo acquistò in seguito, ma una cosa è certa e vi raccomando fate attenzione agli specchi che comprate, se sono antichi fatevi raccontare da dove vengono e chi l’ha posseduto prima di voi e chi utilizzo aveva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>