Le sedute per procura e gli studi della SPR

di Marina Commenta

Vi ricordate di quando vi ho parlato delle sedute spiritiche per procura e della signora Leonard? Il suo lavoro destò l’interesse da Eleanor Sidwick e il marito Henry, oltre che da Gerald Balfour, tutti membri fondatori della SPR. Eleanor studiò i casi della Leonard e arrivò a credere, dopo diversi studi e la “corrispondenza incrociata“, che potesse essere possibile comunicare con gli spiriti.

La corrispondenza incrociata accade quando la comunicazione avvenuta con un medio in un luogo, è avvenuta anche in un altro luogo con un altro medium, come ad esempio nel caso di Raymond Lodge, che comunicò con vari medium.

Le corrispondenze incrociate rappresentarono per SPR una vasta e completa rete di comunicazioni nella storia della parapsicologia. Migliaiai e migliaia di scritti furono esaminati con attenzione e i ricercatori giunsero all’incofutabile conclusione che l’anima sopravvive alla morte del corpo e che esistono entità prive di corpo in grado di realizzare progetti nel tempo.

Purtroppo i tre più grandi ricercatori del campo non riuscirono da vivi a vedere sviluppati i loro studi, morirono alla fine dell’8’00, primi ‘900, ma ai medium dopo la loro morte cominciarono ad arrivare messaggi da parte loro attraverso la scrittura automatica o discorsi durante il trance.

A cinque donne particolarmente legate alla SPR: Margaret Verrall, studiosa di lettere classiche, Alice Kipling Fleming, sorella del famoso scrittore, Winifred Coombe-Tennant e Leonora Piper, medium professinoista arrivarono i messaggi di Meyers e Gurney.

Non tutte si conoscevano tra loro e alcune non avevano mai conosciuto i tre della SPR. Le corrispondenze incrociate continuarono fino al 1932 e altri sette medium si aggiunsero a queste cinque. Oltre ai tre della SPR si aggiunsero al gruppo degli spiriti altre quattro entità.

Una di queste disse di essere Annie Marshall la donna che aveva amato Frederic Myers e che si era suicidata. I due nell’aldilà pareva fossero insieme. (continua)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>